REGISTRATI   LOG IN
twitter twitter google+ rss
  Home | Chi sono | Leggere Orme | Contatti | Plugin | Help |
  sito di Cultura Economica
 

Categorie > Tutti i post | Cultura | Economia | Politica | Comunicazioni


stampa Come scegliere una banca

depositi.jpg

Più di un lettore mi ha chiesto come si può capire se una banca sia più affidabile dell’altra. E’ una preoccupazione più che legittima, visto gli ultimi accadimenti verificatesi in quel di Cipro, dove i correntisti più facoltosi, senza avere alcuna responsabilità sull’operato della propria banca, ne stanno pagando le inefficienze. La composizione del capitale delle banche europee è estremamente variegata. Se si pensa al fatto che il totale dei prestiti e crediti, degli investimenti e delle riserve delle banche italiane superano di 3 volte il PIL nazionale rispetto alle banche del Lussemburgo, si potrebbe dire che le banche italiane siano molto più affidabili. Infatti, gli asset delle banche lussemburghesi hanno un valore pari a 22 volte e mezzo quello del PIL del paese. In base a questo criterio, le banche italiane sarebbero più affidabili anche di quelle maltesi, irlandesi, francesi, spagnole e, addirittura, anche di quelle tedesche.


(clicca per ingrandire)

Ma sarebbe una valutazione troppo superficiale questa, la quale indica sicuramente una sola cosa: che non c’è banca in Europa che uno stato europeo possa salvare, perché il reddito medio dell’economia europea è più piccolo di quasi 3 volte e mezzo le esposizioni bancarie. Un modo più efficace, ma assolutamente non definitivo (mi raccomando), per valutare dove versare i soldini che guadagnate faticosamente, sarebbe quello di calcolare la quantità di capitale posseduto dalla banca, il quale sarebbe in grado di assorbire le eventuali perdite dei suoi investimenti, senza dover intaccare gli interessi dei depositanti. Si tratta di calcolare il cosiddetto Core Tier 1, ossia il rapporto fra il capitale proprio della banca (capitale versato più le riserve e il fondo rischi generali bancari, meno le azioni proprie, l'avviamento, le immobilizzazioni immateriali e le perdite registrate) e gli investimenti bancari ponderati per il loro rischio. Più alto è il rapporto, più una banca sarebbe affidabile, perché significherebbe che quella banca avrebbe un’esposizione molto più contenuta rispetto al suo capitale.


(clicca per ingrandire)

Ma attenti, questo non è un metodo infallibile. Ad esempio, il Monte dei Paschi di Siena ha un Core Tier 1 pari a 11,30% (il ché sarebbe buono), ma non sarebbe ugualmente consigliabile fidarsi di essa, perché una banca che si diverte acquistando titoli derivati, che frequenta assiduamente le aule giudiziarie o che rischia di ritrovarsi commissariata, può avere un Cor Tier alto quanto vuole, ma resta sempre una gran bancaccia. Infine, prestate attenzione alla banca Carige (ultima in classifica), talmente sottocapitalizzata da avere un Core Tier 1 pari a 6,25%. Cha sia essa la protagonista del prossimo scadalo bancario italiano?







0 Commenti
Postato il 03/04/2013 da Pasquale Marinelli nella categoria Economia


Inserisci un commento

Nome:
E-mail: (facoltativo)



Digitare i seguenti caratteri:
Security Image


| Dimenticami

Cliccando su "Inserire il commento" dichiari automaticamente di aver preso visione della nota informativa sulla Privacy e dai il consenso al trattamento dei dati.
Content Management Powered by CuteNews

 

Cerca sul Blog

Ricerca avanzata

Iscriviti alla Newsletter del Blog

 

Inserisci il tuo indirizzo Email:



Vorrei ricevere informazioni circa:
Tutto
Cultura
Economia
Leggere Orme
Politica

Cliccando su "Vai" dichiari automaticamente di aver preso visione della nota informativa sulla Privacy e dai il consenso al trattamento dei dati.


 

Ultimi Commenti
 
pasquale [27/07/2016] scrive: Le banche le abbiamo inventate perché fungessero da deposito di beni merci (metalli preziosi, principalmente), proprio perché circolassero le rappresentative note di banco (il denaro contante, appunto).
Studia meglio Claudio, perché articoli come questo sono la prova schiacciante che non tutti vogliono rimanere nell'ignoranza dilagante. Ignoranza dilagante di cui il tuo commento ne è purtroppo una prova schiacciante. Vai al post

claudio [24/07/2016] scrive: Abbiamo inventato le banche per non circolare con il denaro. Eravamo i primi siamo oggi indietro come le palle dei cani e l'articolo ne è prova schiacciante. Ps. Sarà mica casuale che abbiamo il record dei pagamenti in contanti e il record dell'evasione fiscale. Vai al post

claudio [29/06/2016] scrive: C'è qualcuno che potrebbe dirmi quanto costa stampare e coniare moneta nella UE e in Italia? Vai al post

Le Battaglie del Blog

 

Contante Libero

 

I Portali del Blog

 

Ultimi post inseriti:

Link Amici
 
Segui il blog:
EconoMia & Finanza
LunarPages.com
CutePHP.com
Altervista.org
Histats.com
OkNotizie.Alice.it
Segnalo.Alice.it
Fai.Informazione.it
RischioCalcolato.it
WallStreetItalia.com
Trend-OnLine.com
Facebook/Bloggeritalia
BorsaWeb.altervista.org
ContanteLibero.it
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
Liquida 
Aggregatore 
Blog Directory 
http://www.wikio.it 
 

 

© 2008-2018 MarneviBlog 1.5 by Pasquale Marinelli - Tutti i diritti sono riservati | Designed by Pasquale Marinelli | Diffusione dei contenuti | Privacy |
loghi creati il 24/04/2011 | ® registrati il 06/06/2011 | pubblicati il 06/06/2011 | Autore: Pasquale Marinelli | © Titolare del copyright: Pasquale Marinelli | Limiti di utilizzo