REGISTRATI   LOG IN
twitter twitter google+ rss
  Home | Chi sono | Leggere Orme | Contatti | Plugin | Help |
  sito di Cultura Economica
 

Categorie > Tutti i post | Cultura | Economia | Politica | Comunicazioni


stampa Deutsche Bank; frenare la Germania per stampare più euro

treno.jpg

Dopo Volkswagen è il turno di Deutsche Bank (la banca più insana d'Europa) il cui titolo continua a destare molte perplessita in borsa, soprattutto dopo una perdita annunciata di circa 6 miliardi di euro nel terzo trimestre 2015. Al netto di aiutini in extremis da parte dell'agenzia di rating di turno, è chiaro cosa gli speculatori finanziari tentano di fare (americani in primis): l'obiettivo è far frenare l'economia tedesca e costringere così il governo a non fare opposizione ad un più poderoso aumento della massa di euro da parte della BCE.

L'interesse in gioco è quello delle banche d'affari americane, abbattute dal fatto che la FED ha recentemente rimandato la decisione ad intraprendere un nuova fase svalutativa del dollaro, lasciandole così a bocca asciutta, essendo loro bisognose di altre fishes (dollari) per continuare a puntare nei casinò quali si sono ridotti ad essere i mercati finanziari del mondo.

Così, senza volerlo, la FED ha indotto queste banche d'affari a nutrire le proprie speranze su una politica monetaria espansiva da parte della BCE, affinché permetta loro di iniziare a comprare nuovi euro con i loro dollari, per poi usarli euforicamente nei mercati finanziari.

Lo zoccolo duro da superare, ovviamente, è la Germania, che fino a quando sarà una locomotiva trainante per l'Europa, non permetterà mai alla BCE di sfornare nuovi euro così come necessiterebbe la finanza americana.

Ciò perché l’unico modo per far stare a galla queste banche, esposte ad enormi perdite tanto da poterle fare fallire, è quello di regalare ad esse “soldi nuovi”, facendone pagare le conseguenze alla maggior parte delle persone, ossia a coloro che lottano per sopravvivere nell’economia reale, ovvero a noi.

Quindi, cosa significherebbe per noi comuni mortali, allorquando questi intenti dovessero essere raggiunti? Che il costo della vita in euro sarebbe destinato ad accelerare. Che il valore dei risparmi in euro sarebbe destinato a diminuire ancora più vertiginosamente. Che chi ha i propri soldi presso la banca tedesca rischierebbe di non vederseli più restituiti (“ma c’è il fondo interbancario di garanzia!”, sì certo come no!). Che le opportunità di incremento dei debiti pubblici salirebbero di pari passo ad un prevedibilissimo aumento delle pressione fiscale.

Da ieri, la vicenda di Deutsche Bank si fa ancora più curiosa perché ricorda qualcosa di simile a ciò che accadde nel 2008. Sette anni fa infatti, in maniera analoga, la banca d’affari americana Lehman Brothers dichiarò una perdita mostruosa che ammontava a più di 3 miliardi di dollari. Dopo 5 giorni quella banca si dichiarò fallita.







0 Commenti
Postato il 08/10/2015 da Pasquale Marinelli nella categoria Economia


Inserisci un commento

Nome:
E-mail: (facoltativo)



Digitare i seguenti caratteri:
Security Image


| Dimenticami

Cliccando su "Inserire il commento" dichiari automaticamente di aver preso visione della nota informativa sulla Privacy e dai il consenso al trattamento dei dati.
Content Management Powered by CuteNews

 

Cerca sul Blog

Ricerca avanzata

Iscriviti alla Newsletter del Blog

 

Inserisci il tuo indirizzo Email:



Vorrei ricevere informazioni circa:
Tutto
Cultura
Economia
Leggere Orme
Politica

Cliccando su "Vai" dichiari automaticamente di aver preso visione della nota informativa sulla Privacy e dai il consenso al trattamento dei dati.


 

Ultimi Commenti
 
pasquale [27/07/2016] scrive: Le banche le abbiamo inventate perché fungessero da deposito di beni merci (metalli preziosi, principalmente), proprio perché circolassero le rappresentative note di banco (il denaro contante, appunto).
Studia meglio Claudio, perché articoli come questo sono la prova schiacciante che non tutti vogliono rimanere nell'ignoranza dilagante. Ignoranza dilagante di cui il tuo commento ne è purtroppo una prova schiacciante. Vai al post

claudio [24/07/2016] scrive: Abbiamo inventato le banche per non circolare con il denaro. Eravamo i primi siamo oggi indietro come le palle dei cani e l'articolo ne è prova schiacciante. Ps. Sarà mica casuale che abbiamo il record dei pagamenti in contanti e il record dell'evasione fiscale. Vai al post

claudio [29/06/2016] scrive: C'è qualcuno che potrebbe dirmi quanto costa stampare e coniare moneta nella UE e in Italia? Vai al post

Le Battaglie del Blog

 

Contante Libero

 

I Portali del Blog

 

Ultimi post inseriti:

Link Amici
 
Segui il blog:
EconoMia & Finanza
LunarPages.com
CutePHP.com
Altervista.org
Histats.com
OkNotizie.Alice.it
Segnalo.Alice.it
Fai.Informazione.it
RischioCalcolato.it
WallStreetItalia.com
Trend-OnLine.com
Facebook/Bloggeritalia
BorsaWeb.altervista.org
ContanteLibero.it
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
Liquida 
Aggregatore 
Blog Directory 
http://www.wikio.it 
 

 

© 2008-2017 MarneviBlog 1.5 by Pasquale Marinelli - Tutti i diritti sono riservati | Designed by Pasquale Marinelli | Diffusione dei contenuti | Privacy |
loghi creati il 24/04/2011 | ® registrati il 06/06/2011 | pubblicati il 06/06/2011 | Autore: Pasquale Marinelli | © Titolare del copyright: Pasquale Marinelli | Limiti di utilizzo