REGISTRATI   LOG IN
twitter google+ rss
  Home | Chi sono | Leggere Orme | Contatti | Plugin | Help |
  sito di Cultura Economica
 
 

Categorie > Tutti i post | Cultura | Economia | Politica | Comunicazioni

 
stampa Studenti protestano per il deserto

proteste

In televisione vedo studenti scesi in piazza per protestare contro l’austerità imposta dal governo italiano. Essi chiedono più attenzioni allo stato. Si sentono trascurati! Essi gridano il loro disagio di studenti ma non conoscono chi l’ha causato. Nessuno dice loro che il malessere accusato è stato prodotto proprio dalla fallimentare gestione operata dallo stato. Da decenni esso ha ormai degradato il livello scolastico italiano e lo ha seppellito a colpi di vanghe. Nonostante ciò questi giovani chiedono più stato! Ma quale stato! I ragazzi, al contrario, dovrebbero chiedere a questo inetto di andarsene via, di lasciarli in pace e liberi nel deserto che lo stato gli ha riservato. Nessuno dice loro che non c’è bisogno di un’istruzione per vivere la vita. Essi dovrebbero lottare e pretendere di avere la possibilità di scegliere, in autonomia e fuori dalle aule anguste, la propria formazione, altro che istruzione! Chi ritiene il contrario allora uscisse fuori il libretto delle istruzioni che spieghi per filo e per segno come far funzionare questa complicata vita. Lo faccia ora, non aspetti. Ma se un tale libretto non esiste allora non esiste alcuna argomentazione che possa dare ragione all’imposizione di un’istruzione, perché fantomatica. I giovani necessitano della libertà di scegliere la propria forma mentis (quella più utile e più adatta alle proprie inclinazioni), così da imparare veramente come rendere più fertile quel deserto desolante in cui saranno costretti a vivere. Essi non hanno bisogno di essere istruiti al niente, per giunta da uno stato dappoco. Certo, qualcuno di loro replicherebbe dicendo che essi protestano per uno stato migliore di quello attuale. Ah, l’illusione di uno stato migliore dal precedente! Certo! Queste scuole, nemmeno la storia insegnano bene a questi ragazzi!







0 Commenti
Postato il 19/11/2012 da Pasquale Marinelli nella categoria Comunicazioni


Inserisci un commento

Nome:
E-mail: (facoltativo)



Digitare i seguenti caratteri:
Security Image


| Dimenticami
Content Management Powered by CuteNews

 

Cerca sul Blog

Ricerca avanzata

Iscriviti alla Newsletter del Blog

 

Inserisci il tuo indirizzo Email:



Vorrei ricevere informazioni circa:
Tutto
Cultura
Economia
Leggere Orme
Politica

Ultimi Commenti
 
pasquale [30/09/2014] scrive: sai cosa penso io Marco? Che invece il commercio dovrebbe essere regolamentato dalla contrattazione privata e non dallo stato (che non c'entra nulla nelle trattative fra privati). Tasse e licenze varie distorcono i rapporti fra privati, concedono potere smisurato ai governi e, alla lunga, a pagarne le conseguenze sono tutti i cittadini Vai al post

Marco Dal Pra' [29/09/2014] scrive: Carissimo Pasquale,
proprio non sono d'accordo con "UBER".
Premesso che mi occupo di energie rinnovabili (e quindi non faccio il tassista!), UBER non è come UBUNTU, cioe' un software "libero", senza alcun pagamento.
E' un servizio che funziona a fronte di una transazione finanziaria. Entriamo quindi nel commercio, ed il commercio di che mondo e mondo, e' regolato dalle leggi dello stato, con licenze, IVA e tasse da pagare.
Tassisti e Gondolieri saranno anche caste protette dallo stato, ma non puoi confondere le cose. Così come non puoi confondere i software free con quelli a pagamento.
Anzi, mi piacerebbe tanto che esistesse un UBER senza agenzie di intermediazione che ci "lucrano" sopra. Vai al post

luigi [29/09/2014] scrive: Tutto giusto se non fosse per il fatto che
il pagamento non viene fatto all'autista.
Quindi la partita é tra corporation e persone libere(tassisti) Vai al post

marco sasso [27/09/2014] scrive: Ciao sono marco sasso lavoro in una fondazione antiusura ed associazione consumatori analizzo ogni giorno mutui c/c e cartelle equitalia in maniera gratuita,chiamatemi per avere consigli
Marco cell 3295688805 cfabbrici103@libero.it
Con la fondazione portiamo le banche in tribunale!www.sdlcentrostudi.it Vai al post

marco sasso [27/09/2014] scrive: Ciao sono marco sasso lavoro in una fondazione antiusura ed associazione consumatori analizzo ogni giorno mutui c/c e cartelle equitalia in maniera gratuita,chiamatemi per avere consigli
Marco cell 3295688805 cfabbrici103@libero.it
Con la fondazione portiamo le banche in tribunale! Vai al post

Le Battaglie del Blog

 

Contante Libero

 

I Portali del Blog

 

Ultimi post inseriti:

Un misuratore di dolore
Che forma ha l'amore?
I nostri eroi

Link Amici
 
Segui il blog:
EconoMia & Finanza
LunarPages.com
CutePHP.com
Altervista.org
Histats.com
OkNotizie.Alice.it
Segnalo.Alice.it
Fai.Informazione.it
Meemi.com
RuvoDiPugliaWeb.it
PortfolioMagazine.it
RischioCalcolato.it
WallStreetItalia.com
Trend-OnLine.com
Facebook/Bloggeritalia
BorsaWeb.altervista.org
ContanteLibero.it
Diggita  
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog 
Liquida 
Aggregatore 
Blog Directory 
Top 100 Blog 
http://www.wikio.it 
 

 

© 2008-2014 MarneviBlog 1.5 by Pasquale Marinelli - Tutti i diritti sono riservati | Designed by Pasquale Marinelli | Diffusione dei contenuti | Privacy |
loghi creati il 24/04/2011 | ® registrati il 06/06/2011 | pubblicati il 06/06/2011 | Autore: Pasquale Marinelli | © Titolare del copyright: Pasquale Marinelli | Limiti di utilizzo

 

facebook